Oltre 5 milioni di euro di entrate dei quali 1milione e 100 mila euro da Imu e Tasi sulle seconde case, che rappresentano la quasi totalità delle entrate comunali dai cittadini, dal momento che le altre imposte sono con aliquote molto basse. È il bilancio di previsione per il prossimo triennio del Comune di Santa Fiora, approvato a maggioranza nei giorni scorsi dal Consiglio comunale.

 

“La manovra è improntata alla ricerca di un equilibrio di parte corrente nel lungo periodo – spiega il sindaco, Federico Balocchi –  e una progressiva riduzione della spesa per il rimborso dei vecchi mutui, che passerà dai 178mila euro del 2019 ai 137mila del 2022.  È un bilancio di previsione che conferma la volontà del Comune di non gravare sui cittadini e sulle imprese, mantenendo un livello di tassazione molto basso, tra i più contenuti in Toscana, con un’attenzione costante alla garanzia dei servizi essenziali per promuovere lo sviluppo e la qualità della vita. Per quanto riguarda gli investimenti, 1milione e 780 mila euro, nel prossimo triennio, saranno destinati all’assetto e alla tutela del territorio; 145 mila euro all’ordine pubblico e alla sicurezza. Per le politiche sociali il Comune investirà 326mila euro.Importante anche la voce beni e attività culturali con investimenti previsti per 255mila euro. Al turismo sono state destinate 155mila euro; 93mila alle Politiche giovanili e allo sport e 195milaper l’istruzione. Sono questi i settori che riteniamo strategici per il futuro della nostra comunità”.

  

“Sarà affidato un appalto di manutenzione ordinaria delle strade prosegue il sindaco Balocchi -  in affiancamento agli operai comunali, per un importo di 45mila euro. Per quanto riguarda la pubblica illuminazione il Comune intende procedere con l'efficientamento della rete, mediante progetti proposti da imprenditori con il project financing, evitando così di spendere le risorse comunali”.

  

Ma ecco alcuni dei progetti previsti per il 2020: lavori di scavo per sistemare la piazza Sant’Agostino (40mila euro); lavori in via degli Olmi (75mila euro); rifacimento di via delle Conce nel terziere di Montecatino (120mila euro); lavori in via Fuori di porta (138mila euro).

 

L’acquisto degli arredi per la struttura sociale di Bagnore, che è in corso di realizzazione (40mila euro).

  

Sarà inoltre realizzato il parcheggio sotto la Peschiera (70mila euro); per la ristrutturazione dei fontanili l’investimento è di 50mila euro; saranno rifatti i percorsi del parco Gambrinus con la regimazione delle acque superficiali (120mila euro) e sarà realizzata una palestra all’aperto al Parco Gambrinus (40 mila euro); 50mila sono destinati all’acquisto di aree per i parcheggi; 10mila all’acquisto di attrezzature sportive; 12mila euro per completare le tribune del campo sportivo; 61mila euro per acquisto di mezzi d'opera; 60mila euro per manutenzioni straordinarie del patrimonio comunale.