A Santa Fiora la raccolta differenziata è sempre più facile: dopo il box per i Raee ecco gli eco-compattatori

 

In via Marconi sono a disposizione dei cittadini le nuove attrezzature. L'assessore Moreno Pomi“Nel 2021 in arrivo i cassonetti intelligenti”

 

Nei dueeco-compattatorii cittadini possono conferire i propri imballaggi in plastica in PET (come bottiglie e bottigliette di acqua e bibite) e flaconi in HDPE (come quelli per detersivi e saponi) e gli imballaggi in alluminio (come lattine e scatolette). Il funzionamento è molto semplice: l'utente deve conferire il rifiuto, un imballaggio alla volta, all'interno dello sportello, assicurandosi che sia vuoto. Il macchinario compatterà i rifiuti così da poter contenere una grande quantità di imballaggi differenziati che verranno poi raccolti dagli operatori di Sei Toscana per avviarli a riciclo.

I nuovi contenitori sono tutti dotati di un dispositivo che in futuro permetterà di riconoscere l'utente che conferisce il rifiuto tramite la 6Card, la tessera che assocerà ogni conferimento ad una singola utenza Tari, così da premiare i cittadini più virtuosi e più attenti all'ambiente. Questo consentirà, quando il sistema sarà a pieno regime, di introdurre un sistema di tributo puntuale legato all'effettiva produzione dei rifiuti e al reale impegno dei cittadini nella differenziazione dei materiali.

“Gli eco-compattatori e il box sono il primo passo verso la riorganizzazione del servizio di gestione dei rifiuti del nostro comune – dice l'assessore Moreno Pomi– che nel 2021 vedrà l’arrivo dei cosiddetti cassonetti intelligenti. Gli obiettivi della nostra azione sono due: da una parte raggiungere livelli di raccolta differenziata più elevati, in linea con i comuni più virtuosi, e dall'altra “premiare” i cittadini più virtuosi. Nell'immediato si tratta di fare investimenti in attrezzature che, con la collaborazione dei cittadini, ci consentano in prospettiva di ridurre le tariffe”.